Melone

Panico!

Un paio di giorni fa si parlava dei Fratelli Musulmani e della decisione di correre alle elezioni di novembre. La cosa non era stata presa granché bene non solo da buona parte del fronte di opposizione ma anche dalla base del movimento islamista. In quell’occasione Badie aveva cercato di ridimensionare il dissenso interno. Oggi sono cominciati a volare gli stracci in pubblico. Dal chiacchiericcio virtuale si è passati ad un vero e proprio fronte interno che contesta non solo la legittimità della scelta, ma anche quella di chi l’ha presa.

Al-Masry Al-Youm riporta un virgolettato di Khaled Dawood -un esponente del fronte interno pro-boicottaggio- secondo cui il Guidance Bureau sarebbe “in preda al panico”. I portavoce ufficiali del movimento hanno cercato di delegittimare i rappresentanti di questo fronte definendoli “attualmente non affiliati” al gruppo. Accusa respinta da Haitham Abu Khalil -altro esponente del fronte pro-boicottaggio- secondo cui il Guidance Bureau non avrebbe alcun diritto di decidere chi è affiliato, dal momento che alcuni dei suoi membri sono stati nominati e non eletti. Abu Khalil accusa inoltre il gruppo di aver censurato alcuni articoli pro-boicottaggio.

Nel frattempo lo stato egiziano mette in pratica la propria idea di pluralismo politico. Altamente selettivo: i candidati indesiderati vengono dissuasi o arrestati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 12/10/2010 da in Commenti.

Categorie

Archivio

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: