Melone

Applausi

La controrivoluzione è appena inziata. Applausi. Se non era chiaro prima adesso è lampante. Le posizioni ambivalenti – es. “siamo col popolo, ma anche col governo” – di questi giorni hanno semplicemente concesso al regime il tempo necessario per organizzare la repressione. L’esercito ha permesso che gruppi di *manifestanti* pro-Mubarak entrassero armati in Midaan Tahrir per fare un po’ di pulizia.

Questa è la prova definitiva che la condizione auspicata da molti per l’Egitto e l’intera regione non ha nulla a che fare con la democrazia, ma con la guerra civile permanente. Un’intera regione mantenuta in permanente stato d’emergenza.

[Update] Si è già cominciato a pescare a piene mani dal repertorio linguistico della propaganda controrivoluzionaria: l’aggressione *agevolata* dall’esercito e, molto probabilmente, perpetrata da polizia e ministero degli interni è già diventata “scontro” simmetrico tra due fazioni opposte. Che l’una sia armata e l’altra no è un particolare irrilevante. Una tristezza infinita.

[Update] Molto probabilmente il peggio deve ancora arrivare: i giornalisti non possono tenere le telecamere puntate sulla piazza; la polizia ha ricevuto il permesso di aprire il fuoco e i militari stanno implorando i manifestanti di lasciare la piazza e mettersi al riparo.

[Update] La disperazione gioca brutti scherzi, bruttissimi. Su al Mehwar, una certa Shaimaa sostiene che i giovani dei Fratelli Musulmani sono stati addestrati dagli “ebrei”. E la twittosfera ride.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 02/02/2011 da in Commenti con tag , , , , .

Categorie

Archivio

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: